CI.NAMela, Davide e Lidia

CI.NA (Contact Improvisation NApoli) è un collettivo che nasce con l'intento di promuovere la pratica, la ricerca e la sperimentazione della Contact Improvisation a Napoli tramite l'organizzazione di Jam, Workshop e Laboratori.
Il progetto prende vita dall'incontro di Davide Giacobbe, Mela Belletto e Lidia Marinaro, accomunati dal desiderio di far crescere l'interesse per questa pratica sul territorio partenopeo anche grazie alla collaborazione con le altre realtà cittadine e nazionali.
Il collettivo non ha una sede propria ma si avvale degli spazi che la città offre, che condividono l'intento di supportare la diffusione della Contact Improvisation.

 

I nostri Contatti

Get in Contact with CI.NA!
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/contactnapoli
Iscrizione alla Newsletter: http://www.contactnapoli.it/newsletter.html
Canale YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCAowxTOFuuHdT17csu_bNeQ

 

Che cos’è la Contact Improvisation

La Contact Improvisation è una danza che esplora la ricerca sulla comunicazione possibile attraverso il contatto tra due o più persone, che si muovono insieme mantenendo un dialogo fisico spontaneo ed improvvisato di condivisione di peso e momentum. Si basa su fiducia reciproca, ascolto, fluidità ed equilibrio.
E’ nata negli USA nei primi anni '70 dal lavoro di un gruppo di danzatori guidato da Steve Paxton per esplorare nuove possibilità di movimento e di comunicazione.
La C.I. ha attinto nel suo sviluppo anche ad altre tecniche e discipline: Aikido, TaiChi, meditazione, ginnastica e danza. Praticata inizialmente come training per i danzatori, ora è definitivamente riconosciuta come tecnica di danza contemporanea tra le più praticate.

 

Che cos’è una Jam

La Jam è uno spazio-tempo in cui i fruitori della Contact Improvisation si incontrano per danzare insieme in forma spontanea (non è una lezione).
Sia le persone che hanno conoscenza della tecnica, sia i semplici interessati, si cimentano a danzare insieme nella Jam.

 

Che cos'è la DanceAbility

La Danceability e una tecnica di danza che si rivolge a tutte le persone, con o senza disabilità. E’ stata fondata negli Stati Uniti all’inizio degli anni ’90 da Alito Alessi, danzatore di Contact Improvisation e coreografo.
Il suo scopo è quello di rendere accessibile il linguaggio della danza a tutte le persone interessate, senza preclusioni di età, di esperienza o di condizione fisica e mentale. L’incontro tra differenti abilità è la sua prerogativa; tutti possono fare nuove e diverse esperienze delle proprie abilità (o disabilità) nel muoversi con gli altri, andando oltre i limiti a cui si è abituati.

La danza si sviluppa attraverso la tecnica dell’improvvisazione, basata sulla consapevolezza di sé, sulla relazione e sulla fiducia reciproca; ciascun partecipante è invitato a mettersi in gioco nella danza attraverso scelte autonome di movimento.
Tutti possono partecipare a questa ricerca, qualunque sia il livello di esperienza e/o di disabilità: persone con handicap motorio, disabili intellettivi medio/lievi, non/ipo vedenti, non/ipo udenti, persone Down, danzatori, attori, operatori, insegnanti di sostegno e non, ecc. In particolare le persone che operano nel campo della disabilità possono acquisire nuovi stimoli e metodi di cui poter usufruire nel proprio lavoro.
Gli obiettivi della Danceability sono: dare opportunità di espressione artistica a tutte le persone; aiutare a sradicare pregiudizi che sia abili che disabili hanno l’uno rispetto all’altro; porsi come canale che favorisca relazioni autentiche tra tutte le persone; rendere partecipi le persone con disabilità alla vita culturale della comunità e alla realizzazione di eventi artistici.

 

Back to Top

Questo sito web utilizza dei "cookies" per il suo corretto funzionamento.
Continuando a navigare su questo sito acconsenti all'uso dei cookies.